Header della pagina Header della pagina Header della pagina Header della pagina Header della pagina Header della pagina Header della pagina Header della pagina Header della pagina Header della pagina

Intorno alla Torre Guelfa riemerge comunanze.net

Scritto il 20 giugno 2019 da louis guard. Leggi altro su Comunanze,Eventi,Live,Paesaggi umani.

Articolo tratto da Urban Experience

nel-bosco

C’era una volta Comunanze.net. Nacque da un’intuizione: rilanciare il concetto delle comunanze (le comunità agrarie per gli usi civici sviluppate, dopo le invasioni barbariche, nel reset degli ordinamenti giuridici dell’Impero Romano, in quanto emblematica espressione di auto-organizzazione sociale, molto diffusa nel territorio piceno fino al XIX secolo) per declinare l’idea di community espressa dall’intelligenza connettiva del web. Era il 2007 e proprio tra Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto si prospettò l’idea di sviluppare un social network territoriale, prima dell’avvento di facebook. Nel corso del tempo quell’esperienza s’è persa ma qualcosa si è ora riattivato grazie al progetto sul Personal Branding promosso da Tommaso La Selva, uno dei fondatori di Comunanze.net, con la collaborazione di Luigi Coccia, Nadia Bongiovanni e Laura Mazzocco.

Si è coprogettato un walkabout di esplorazione partecipata che ha avuto come campo base la Caserma Guelfa (dove poi siamo tornati per pranzare nell’ottima osteria gestita da Federico) per osservare il bosco di Villa Laureati in totale abbandono da decenni. E’ un mondo selvatico, a pochi passi dalla trafficata Statale Adriatica, un ecosistema che nonostante tutto ha un suo equilibrio (troviamo la piuma di una Ghiandaia e addirittura delle ottime russule cyanoxantha dette anche iridescenti , tra le migliori). Da un varco tra i rovi si intravede la maestosa Torre Guelfa avvolta dalla boscaglia. Sono i resti di una fortezza medievale costruita dagli ascolani in conflitto con Fermo per difendere il litorale dove sboccava il fiume Tronto, la via d’acqua che portava all’interno. Nel 1348 fu distrutta dai fermani dopo un feroce assedio.

64755821_2223833127947088_1215825011508510720_n

Il walkabout diventa l’occasione per rilanciare uno sguardo d’attenzione verso questi luoghi, compresa la Caserma Guelfa che per più di metà è diroccata, ragionando nel nostro brainstorming radionomade su come rilanciarne una funzione pubblica (si parla di laboratori artigiani, dall’enogastronomia alla creatività digitale, di coworking…). Si evocano quei conflitti tra guelfi e ghibellini che per secoli devastarono il Piceno, più che altrove. Quegli antichi conflitti sembrano essere l’humus dell’ignavia e dell’indifferenza istituzionale che pervade e inibisce oggi queste zone così dense di paesaggi umani (linea di ricerca che si attivò proprio con Comunanze.net una decina d’anni fa). Forse è giunto il momento di riprendere il filo sospeso. Dopotutto crediamo in una gestione creativa dei conflitti e c’incuriosisce questo antagonismo tra guelfi e ghibellini, a tal punto da schierarci… un po’ per gioco. Ci ispira il fatto che nel Trecento alcune comunanze dei monti Sibillini siano state connotate dalla presenza di ghibellini e catari (quel movimento ereticale di cui abbiamo seguito le tracce fino a Sirmione). Ma, ripetiamolo, è solo un gioco, non ci si schiera di certo. E poi a proposito di mondo guelfo e pontificio stiamo già pensando di tornare nel Piceno sulle tracce di Papa Sisto V, nato a Grottammare cinquecento anni fa (il 13 dicembre 2021). La sua è una gran bella storia da raccontare, esplorandola nella sua geografia.
62595082_2223832494613818_7877039088233086976_n

Lascia la tua opinione

Sei hai un account Facebook, connettiti e invia il commento anche al nostro profilo... entra nella Community!


Fatal error: Call to undefined function widget_FacebookConnector() in /web/htdocs/www.comunanze.net/home/wp-content/themes/crybook/comments.php on line 69